Yo soy feminista…Yo siempre estaré defendiendo los derechos de las mujeres… Yo siempre estaré defendiendo que ella es dueña de su cuerpo, ella es dueña de sus decisiónes tan importante en su vida…

Io sono femminista…Io sempre difenderò i diritti delle donne…Io sempre difenderò che loro siano padrone del proprio corpo, che siano padrone delle loro decisioni importanti nella vita…

Sono partita per la Colombia a metà agosto, 17 giorni in un paese così variegato che 17 aggettivi non basterebbero a descriverlo. Un viaggio in cui le donne che ho incontrato sono arrivate per caso sul mio cammino, non le ho cercate; ecco perché sono tornata in Italia con la certezza che le donne forti in Colombia siano veramente tantissime.

Questa è la storia del mio viaggio!

All'inizio del viaggio...

La citazione iniziale è di Consuelo Cruz Arboleda, la prima donna afro-latina al Congresso spagnolo. Da quando è arrivata a Madrid, è diventata una delle attiviste più visibili nella lotta per i diritti degli africani e degli afro-discendenti. 

Lei è colombiana di origine, ed io l’ho incontrata in mezzo ad una folla di persone che gremivano il Festival della Musica del Pacifico. Era lì ad ascoltare le conferenze, a promuovere i suoi progetti e a chiacchierare con tante persone che la conoscono bene. 

Dovevo raccontarle di Wher, nel mio spagnolo appreso d’impronta (e che ora studierò, promesso), e lei mi ha detto ad occhi sgranati quanto sia un’idea intelligente: uno strumento semplice come un’app, permette di parlare alle donne di temi importanti. 

L’ho ringraziata moltissimo, e ci siamo promesse di sentirci ancora perché Wher possa arrivare in Spagna e parlare a donne di tutte le etnie!

Altri incontri ancora ad attendermi...

Questo è stato solo il primo degli incontri casuali, perché mai mi sarei aspettata di trovare altri segnali sul mio cammino. 

Tipo a La Barra, villaggio nel pieno dell’Oceano Pacifico, con poche anime di pescatori, dove camminando puoi trovare uno sportello in strada che invita le giovani donne ad entrare e a trovare ascolto:

Sono Donna,
Sono Bella,
Sono Forte,
Sono Importante

In questi paesini sono gli uomini principalmente a gestire le attività di business con i turisti quindi è possibile che questo sia un posto per ritrovarsi tra donne, l’ho immaginato come un incoraggiamento per quando ti senti perduta.

Il viaggio poi mi porta a tornare in città e a Medellìn entro in un bar a La Comuna 13, barrio popolare che più ha subito gli effetti delle guerriglie urbane degli anni 2000, e scopro di star pranzando in un locale che è Rete di Appoggio per le Donne e il merito è di Paola Rivas

Il suo posto si chiama Las Berracas de la 13 e qui le donne vittime di quelle violenze, che hanno perso la famiglia o sono state violentate, possono trovare lavoro, partecipare a laboratori educativi, imparare l’inglese, fare lavori artigianali, scrivere un libro che racconta di loro e della vita nel barrio che si è voluto ri-alzare sulle proprie gambe!

Un paese con donne forti

Sono tante davvero le donne attiviste in Colombia, e numerose sono anche le donne leader delle Comunità e delle Comunità indigene. Ho visto tantissimi manifesti elettorali con donne capogruppo! 

E rischiano la vita ogni giorno per le loro idee, come ultima la notizia dell’uccisione della candidata sindaca a Suarez, un paese in cui sono ancora forti i segni della violenza del traffico di droga.

Sono innumerevoli però anche le donne che ogni giorno fanno la differenza o semplicemente si impegnano nel loro lavoro quotidiano e alcune di queste si raccontano in Colombianas.org una raccolta collettiva di video-biografie suddivise per macro argomenti (Corpo, Educazione, Identità di genere, Lavoro, Violenza, etc.) che rappresentano le donne colombiane di tutte le identità, le etnie ed esperienze.

I progetti segnalati ai link si possono sostenere, economicamente certo ma soprattutto andando a visitare quei posti e facendosi raccontare da queste donne come vivono nel loro paese e cosa vogliono cambiare.

La speranza per noi di Wher è di poter essere presente anche qui.
E allora…arrivederci mujeres fuertes!

Eleonora, 
CEO & Founder di Wher

Categories: Girl Power